venerdì 19 ottobre 2012

PSICOLOGIA E POESIA



Psicologia e Poesia


Generalmente all’interno della coppia e con i figli c’è uno scarso dialogo. Dialogare non è facile. Può essere facile parlare, chiacchierare ma dialogare è un’altra cosa:



“Il dialogo è importante solo se ci arricchisce, se chiarisce idee che ci aiutano a percorrere meglio il cammino della nostra esistenza”.
(Romano Battaglia)

Dialogare è comunicare nel profondo, è mettere in comune i sentimenti, i progetti, i sogni.



“Finché l'uomo non si accetta e non inizia un dialogo con se stesso, non troverà mai la serenità a cui anela, la pace interiore, la capacità di affrontare le tempeste della vita”.
(Romano Battaglia)

Dialogare significa aprire all’altro il proprio mondo interiore, è lasciarsi scoprire, senza avere paura di farsi “abitare” e di mettersi in discussione.



Dialogo:
“C'e`qualcosa d'importante, da cui dipende il mio futuro,che dovrei dirti, ma, lo so non troverò il coraggio di dirti. Ecco: te l'ho detto”.
(Romano Battaglia)

Dialogare è rimanere aperti, disponibili, è non interrompere l’altro, non distrarsi mentre parla, non dire subito: “Si, lo so, ti ho capito”, perché può non essere vero.



“Da te non ho avuto neppure il tempo di un sorriso;eppure è bastato per capire quanto devo ancora camminare, quanto lontano e ciò che cerco, e quanto nascosto
da tutto il resto; quanto io sono vivo".
(Romano Battaglia)

Dialogare è considerare l’altro. E’ importante perché “se non riesci a dialogare l’altro è nessuno”.



Dialogo:
“Il mio segreto cantare a te un pentagramma di baci.
Ho sentito battere nel mio cuore il ritmo della tua voce”.
(Romano Battaglia)

Quando sappiamo dialogare, allora anche il silenzio parla. Il silenzio è muto solo per coloro che hanno poco o niente da dirsi.



Dialogo: “La vita non e`forse ciò che succede alle nostre spalle a nostra insaputa mentre tentiamo di allontanarci. O forse il solo allontanarsi?Anche nella fine il principio continua”.
(Romano Battaglia)

Il dialogo è un dono delicato che si scambia chi si ama. E’ un dono prezioso da custodire e da alimentare con costanza e tenerezza.



Dialogo: “E il tuo sguardo,che mi ha guidato incontro al sole come un volo di gabbiani,ora lo perdo, mi pare per sempre, in un vento di luce, violento e accecante, non faro ma specchio; in un punto dentro di te che non vedo, ma sento”.
(Romano Battaglia)

Per dialogare bisogna innanzitutto imparare ad ascoltare, a non dare subito risposte o giudizi, a non avere fretta di giungere a delle conclusioni.



Monologo: “Una cosa abbiamo capito nelle lacrime che ci siamo asciugati a vicenda con baci di zucchero filato su guance rosse di gioia e vergogna: che più conta il pianto che ancora non abbiamo pianto!”.
(Romano Battaglia)

Il dialogo è un evento speciale, da riservare ai momenti particolari, quando ci sono problemi da risolvere o dubbi da chiarire.



E' bello dialogare nel rispetto e nell'equilibrio del dire tra contrappunti di silenzi luoghi di riflessione. Il dialogo è uno dei nidi della felicità che accomoda i sorrisi della condivisione tra abbracci d'aiuto e sostegno. E' uno dei motori dell'entusiasmo e del fare, oltre che del migliorare l'essere. Diamo valore alla parola per la ricchezza che dona, non sciupiamola né sprechiamola.
(Romano Battaglia)

L’amore si nutre di dialogo. Spesso il linguaggio sessuale forte, assorbente, assolutizzato è l’unico conosciuto dai giovani fin dal primo incontro.



Allora sai dove trovarmi, o perlomeno come trovarmi,o quantomeno se trovarmi, se fuggirmi o se ignorarmi, in quel labirinto di "se in cui vi siete persi”.
(Romano Battaglia)

Chi sa dialogare non teme il silenzio poiché questo è abitato da tutto ciò che le parole non riescono a dire. Solo in questo caso il silenzio è la comunicazione dell’anima, capace di rivelare quel cammino fatto insieme.



“E finalmente mi prenderai per mano, lungo il più esile dei raggi, perché questo era forse il nostro destino, di camminare dove nessun altro vedrebbe neppure il cammino”.
(Romano Battaglia)

Ascoltare la vita e i suoi messaggi spalanca le nostre menti, i nostri cuori, il nostro futuro.
Joe Tanenbaum



L'amore è forse la più bella forma di dialogo che l'uomo ha inventato per rispondere a se stesso.
(Romain Gary)



Nessun commento:

Posta un commento