sabato 13 luglio 2013

Aspettando la primavera




È tèpida l'aria quest'oggi e coraggiosi raggi di sole da lontano
bucando il velo delle nubi aprono sprazzi di sereno.
Cespugli coperti di turgide gemme
si lasciano baciare dal primo tepore, a poco a poco
regalano il loro incanto disserrando perule
e il tenero cuore mostrando.
Svolazzano a nugoli fra i rami degli alberi ancor brulli
allegri passerotti cinguettando
ad annunciare il ritorno della bella stagione.
Ancor dormiente rinsecchita e gialla
L'erba offre rifugio a bianche pratoline
e timide violette che al primo venticello della sera
infreddolite, chiudono le corolle.
L'amata primavera incede
col suo vestito nuovo ed ogni cuor ne è lieto.
Spaziano nel pensier d'ognuno dei più bei colori,
stormi di farfalle in danza e il loro volo
crea nelle stanze dell'anima
coreografie stupende.

(dal WEB)



Nessun commento:

Posta un commento