sabato 11 gennaio 2014

IL PRATO



L'erba minuta, che il piede calpesta, si stende
oltre la siepe, oltre la strada; ricopre,
come un morbido tappeto, la terra intera.
Dio vi ha sparso i suoi fiori.
E sorride se tu li cogli per ornare il suo altare.
Al margine del prato, gli alberi stanno in punta
di piedi, per spiare il cielo.

 (R. Tagore)



Nessun commento:

Posta un commento